Posts by Letizia Pianforini

Aspetti emotivi della perdita del lav...

Aspetti emotivi della perdita del lavoro

  Riporto gli atti del mio intervento tenutosi a Firenze durante il Convegno nazionale Approccio Centrato sulla Persona “Gestire la crisi con l’Approccio Centrato sulla Persona” Firenze 24 – 25 maggio 2014. La crisi: uno spaccato sulle modalità di reazione secondo una prospettiva individuale I mutamenti politico-culturali avvenuti negli ultimi decenni hanno favorito uno sviluppo individualistico […]

L’ansia nella pratica clinica Rogersi...

L’ansia nella pratica clinica Rogersiana: il caso di Maura.

L’ansia nella pratica clinica Rogersiana: il caso di Maura. Analisi del processo di cambiamento in psicoterapia. Questo è il titolo dell’articolo che sarà pubblicato nel numero di Maggio-Giugno 2016 sulla rivista di studi Rogersiani “Da Persona a Persona” – http://www.acp-italia.it/index.php?act=Rivista In questo elaborato descrivo, attraverso il la descrizione della terapia con Maura, come si procede […]

Dipendenza affettiva e controdipenden...

Dipendenza affettiva e controdipendenza

La dipendenza affettiva è una condizione che non ha ancora trovato pieno riconoscimento in nessuna classificazione ufficiale, ma che tante volte chi svolge attività clinica ha incontrato, portata dai pazienti più disparati. ‘Dipendenza e controdipendenza affettiva‘ è il titolo di un libro molto interessante, scritto da Massimo Borgioni e uscito per Alpes a settembre 2015. […]

Le responsabilità dello psicologo nel...

Le responsabilità dello psicologo nella presa in carico di clienti

Le responsabilità dello psicologo nella presa in carico di clienti è descritta nell’articolo 28 del Codice Deontologico degli Psicologi. Nella professione di psicologo lo strumento di lavoro è la persona stessa dello psicologo. Emerge, quindi la necessità di un limite netto tra vita privata e attività professionale. Il rischio è che il sostegno psicologico o […]

Il pianto come richiesta di attaccame...

Il pianto come richiesta di attaccamento – Parte VIII

Il pianto come richiesta di attaccamento Quindi, essendo il pianto la prima forma di richiesta di vicinanza da parte del bambino verso i genitori, la modalità con cui quest’ultimi risponderanno al pianto, concorrerà alla formazione della relazione di attaccamento all’interno della quale verranno date le risposte ai costrutti basilari ed il via alla formazione del […]

Sentire

Sentire

Mi piace il verbo sentire.. Sentire il rumore del mare, sentirne l’odore. Sentire il suono della pioggia che ti bagna le labbra, sentire una penna che traccia sentimenti su un foglio bianco. Sentire l’odore di chi ami, sentirne la voce e sentirlo col cuore. Sentire è il verbo delle emozioni, ci si sdraia sulla schiena […]

Come cambiano i costrutti personali. ...

Come cambiano i costrutti personali. Parte IV

Come avviene il cambiamento attraverso la ristrutturazione cognitiva. La ristrutturazione cognitiva avviene quando i costrutti del cliente diventano più flessibili e permeabili all’esperienza e quindi si aprono le porte alla possibilità di poter adattare i propri costrutti alla realtà. Il cliente ha la percezione di un miglioramento nel suo rapporto con il mondo e con […]

Quando piangiamo? I costrutti legati ...

Quando piangiamo? I costrutti legati al pianto Parte VII

Quando piangiamo? I costrutti legati al pianto Il pianto è la prima modalità espressiva attraverso la quale l’essere umano esprime i propri bisogni. Il neonato, attraverso il pianto, richiama l’attenzione delle figure di riferimento per ricevere l’accudimento necessario quando qualche mutamento nel suo organismo o nell’ambiente rompe l’equilibrio generando così un bisogno. Questo processo dipende […]

Come cambiano i costrutti personali &...

Come cambiano i costrutti personali – Parte V

Insight: integrazione tra esperienza emotiva e cognizione. Nell’insight il cliente riesce, nello stesso tempo, a riflettere ed a verbalizzare la propria esperienza emotiva fino a quel momento non consapevole. Il cliente sente che nell’esprimere ciò che sente vi è una maggiore chiarezza, come se all’improvviso tutto acquisisse un senso. Vi è l’integrazione tra l’esperienza emotiva […]

Come cambiano i costrutti personali. ...

Come cambiano i costrutti personali. Parte III

L’esperienza emozionale correttiva Nell’esperienza emozionale correttiva, concetto elaborato da Alexander (1946), l’aspetto emozionale è preminente. Questo tipo di esperienza è pervasiva, l’organismo partecipa nella sua interezza. Il processo del cambiamento ha inizio perché, come descrive Alexander, il cliente ha la possibilità di sperimentare le sue risposte a determinate situazioni all’interno di una relazione terapeutica che […]